gatto bocca aperta
16 Dic

Calicivirosi

  • 91

La calicivirosi è una malattia virale raramente fatale caratterizzata da sintomatologia respiratoria e/o ulcerazioni del cavo orale sia nei gattini che nei gatti adulti.

Molti dei gatti infettati possono sviluppare uno stato di cronicizzazione e diventare portatori sani del virus.

Nel 1998 è stato isolato un ceppo differente di Calicivirus altamente virulento, che provoca la morte in oltre il 60% dei casi per un grave danno a carico di fegato, polmone e pancreas.
I gatti affetti da questa forma sono solitamente adulti conviventi in colonie numerose e presentano gonfiori di arti e muso, dimagramento, perdita di pelo, croste ed ulcerazioni nonché polmoniti, ittero con o senza versamenti liquidi addominali e/o toracici.

Gli individui che riescono a superare l’infezione ed a guarire clinicamente sviluppano gravi forme di gengiviti e stomatiti croniche.
La diffusione del virus avviene maggiormente nelle situazioni di stress del gatto portatore attraverso l’ingestione o l’inalazione di escrezioni nasali e fecali.

Per la prevenzione e la limitazione della diffusione della calicivirosi da animale malato ad animale sano è indispensabile ridurre al minimo gli stress del gatto (traslochi, trasporti, ingresso di nuovi animali in casa, permanenze in pensioni per gatti, interventi chirurgici, traumi, gravidanza), ottimizzare l’ alimentazione con mangimi di qualità arricchiti con anti-ossidanti ed una buona e frequente igiene della lettiera.

Anche se di controversa efficacia, è possibile effettuare una vaccinoprofilassi con un vaccino intranasale reperibile per ora solo presso le farmacie vaticane.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

mneri