cane con osso
16 Dic

Ossa o non ossa ?

  • 728

Dare le ossa a cani e gatti è necessario? Serve a qualcosa? Ci sono ossa che si possono offrire ed altre che vanno evitate?… sembrano tutte domande di facile risposta ma ancora oggi vengono proposte ai veterinari, negozianti ed allevatori.
Secondo le credenze popolari e gli stereotipi, che vedono cane abbinato all’osso ed il gatto alla lisca di pesce, dare ossa ai nostri animali d’affezione servirebbe per integrare il calcio della dieta, aiutare la pulizia dei denti o fornire un gioco-passatempo.

In realtà cio’ non è assolutamente vero

in quanto il calcio contenuto nelle ossa non è nè digeribile né assorbibile a livello intestinale e le fratture dei denti (soprattutto dei canini e dei molari) sono molto frequenti nei rosicchiatori di ossa. Inoltre le ossa lunghe (es. di coniglio, di pollo, le costicine e lo stinco di maiale) si spezzano con la masticazione formando schegge che potrebbero conficcarsi sulla parete dell’esofago, stomaco ed intestino causando dolore ed emorraggie anche gravi, con la conseguente necessità di una correzione spesso di natura chirurgica.

Le ossa grandi invece (es. il ginocchio di bue) quando rosicchiate determinano la formazione di granelli di polvere d’ossa con superfici taglienti ed abrasive che una volta ingerite provocano irritazione per strofinamento della parete del tubo digerente con sanguinamenti e comparsa di infezioni batteriche.

Anche se la mortalità dei soggetti non è frequentissima se diagnosticata tempestivamente, si pone i nostri amici animali a dei rischi inutili ed a una sofferenza assolutamente evitabile.
Per la pulizia dei denti e come gioco-passatempo esistono in commercio moltissimi prodotti masticabili adatti a questo scopo fatti di materiali digeribili come la pelle di bufalo o l’amido di mais e numerosi dentifrici o gel orali disinfettanti che abbinati all’uso dello spazzolino, come lo è per noi, sono in grado se utilizzati frequentemente di eliminare la placca batterica, rallentare la formazione del tartaro, migliorare l’alitosi e proteggere lo smalto dei denti e le gengive.
Quindi la risposta alle domande iniziali poste non può che essere di

NON DARE OSSA AI CANI ED AI GATTI DI NESSUN GENERE

se si vuole preservare il loro benessere e la loro salute.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

mneri